Per anni gli esperti di tecnologia si sono limitati a fare degli accenni sul metaverso, senza entrare davvero nel merito. Ora questa nuova realtà sta cominciando a prendere piede.

Si è ampiamente discusso di come questa nuova forma di Internet (un Internet in cui si può letteralmente entrare) è destinata a cambiare gli ambiti del gaming, dell'intrattenimento e delle connessioni social. Ma il metaverso implica enormi cambiamenti, anche per il mondo del lavoro.

I progressi delle tecnologie di realtà virtuale (VR) comportano la creazione di spazi virtuali più immersivi e utili. Le nuove tecnologie di realtà aumentata e gli ologrammi, inoltre, permetteranno di realizzare ambienti in cui il mondo digitale si fonde perfettamente con quello fisico che ci circonda. L'adozione di queste tecnologie da parte di un numero sempre maggiore di organizzazioni comporta vantaggi per milioni di lavoratori operanti in tutti i settori e provenienti da qualsiasi parte del mondo.

Ecco 5 modi in cui il metaverso trasformerà il futuro del lavoro e delle aziende: dalla collaborazione in team, alla formazione fino alle opportunità di sviluppo e alla cultura aziendale.

Semplificazione del lavoro con Workplace

Workplace rende il lavoro più semplice, sia che si tratti di informare tutti i dipendenti del rientro in ufficio o di adottare modalità di lavoro ibride.

1. Teletrasporto in uno spazio condiviso

1. Teletrasporto in uno spazio condiviso

Il primo vantaggio rivoluzionario di un Internet in cui puoi davvero "entrare"? La possibilità di stare insieme, ossia di condividere una stanza con i colleghi o i clienti di persona, ovunque ti trovi.

Si tratta di un punto di svolta per quanto riguarda le riunioni e il lavoro di squadra.

Gli ultimi 18 mesi ci hanno ricordato quali siano i limiti dei meeting e della collaborazione da remoto. Le riunioni tramite lo schermo di un computer sono davvero faticose. Il Virtual Human Interaction Lab della Stanford University di recente ha pubblicato il primo studio revisionato da altri specialisti del settore relativo agli ostacoli posti dalle videochiamate: i ricercatori hanno constatato che 2 fattori importanti che causano tali difficoltà sono la ridotta mobilità e l'impossibilità di ricorrere al linguaggio del corpo e ad altri elementi non verbali.

Nel metaverso tutto questo è destinato a cambiare. Potremo infatti creare avatar 3D altamente realistici, ossia delle rappresentazioni virtuali di noi stessi, che replicano il nostro linguaggio del corpo quando parliamo e che useremo per entrare negli ambienti di VR e AR.

Ciò significa avere la possibilità di partecipare a riunioni da remoto in cui sembra effettivamente di essere nella stessa stanza con i propri colleghi, con tutti i vantaggi in termini di comunicazione, fiducia e autenticità dei rapporti interpersonali. Non solo: sarà inoltre possibile far incontrare i dirigenti senior e il personale operativo per dare vita a legami che attraverso uno schermo sono semplicemente impossibili.

La possibilità di condividere uno spazio virtuale consente inoltre di usufruire di importanti vantaggi per quanto riguarda aspetti come la collaborazione e la creatività.

Usando Internet attraverso gli schermi, possiamo collaborare in tempo reale su un documento condiviso: ormai questo è qualcosa a cui siamo tutti abituati. Un Internet in presenza, invece, renderà possibile condividere una gamma ancora più ampia di oggetti virtuali su cui lavorare con i colleghi: pensiamo ad esempio agli ingegneri di una casa automobilistica che condividono il modello 3D di un nuovo sistema di frenatura o a un team di stilisti intenti a lavorare su rappresentazioni virtuali a grandezza naturale per preparare la nuova collezione della stagione.

Questa possibilità di condividere tutta una serie di oggetti virtuali è rivoluzionaria per tutti quei team che per svolgere la maggior parte del proprio lavoro hanno bisogno di molto più di una pagina.

alttext

Teletrasportati in uno spazio condiviso ovunque lavori

2. Una bolla da portare ovunque vai

2. Una bolla da portare ovunque vai

Quando nel 2020 sono state dichiarate le prime misure di lockdown, milioni di persone in tutto il mondo hanno potuto continuare a lavorare da casa. Questi modelli di lavoro da remoto o ibrido sono destinati a rimanere.

Ma c'è un problema: in un mondo caratterizzato dal lavoro ibrido o da remoto molti lavoratori della conoscenza (i cosiddetti knowledge worker) spostano continuamente la propria postazione dalla casa all'ufficio, dal bar ai luoghi di ritrovo. Nonostante questa flessibilità sia ottima, spostarsi continuamente in questo modo rende impossibile avere veramente una propria scrivania e un computer configurato in base alle proprie esigenze. Così facendo, in realtà, i lavoratori si trovano a dover fare sempre le stesse configurazioni per lavorare al meglio.

Il metaverso offre una soluzione assolutamente efficace.

Le tecnologie VR e AR ti consentiranno infatti di portare con te il tuo computer, esattamente con le configurazioni di cui hai bisogno, ovunque vai. Ciò significa poter usare più schermi virtuali, configurati esattamente nel modo in cui più preferisci, disporre di una tastiera virtuale da richiamare all'occorrenza e attivare o disattivare gli avvisi e le notifiche in base alle tue esigenze. Per i designer, gli artisti, i programmatori e molti altri professionisti che lavorano con più schermi e un complesso set di strumenti, i vantaggi sono dunque enormi.

Pensa a questa soluzione come a una sorta di ufficio senza limiti. Ciò è già possibile all'interno di ambienti VR completamente immersivi, come quelli offerti da Oculus Quest 2. Più avanti, però, una nuova generazione di occhiali AR, non tanto più grandi o pesanti di un classico paio di occhiali da vista, ci consentirà di richiamare tastiere digitali, schermi e molti altri strumenti nel mondo reale, così da visualizzarli in maniera sovrapposta all'ambiente fisico.

Attorno al tavolo da pranzo c'è troppo rumore? Nessun problema: sposta la tua scrivania al parco! Puoi portare la tua bolla ovunque vuoi.

Leggi di più sull'ufficio senza limiti in questo post.

alttext

Inizia il viaggio alla scoperta dell'ufficio senza limiti

3. Formazione e mentori nel metaverso

3. Formazione e mentori nel metaverso

Il metaverso trasformerà anche gli ambiti della formazione e dello sviluppo professionali.

Sappiamo tutti che Internet ha già rivoluzionato le modalità di insegnamento, ma mano a mano che il metaverso consentirà a tutti i docenti di migrare dagli schermi agli spazi VR e AR, sarà più facile passare dalla mera condivisione di nozioni a vere e proprie dimostrazioni pratiche.

Gli specializzandi di chirurgia di tutto il mondo potranno affiancare un importante cardiochirurgo mentre esegue un'operazione e gli studenti di architettura useranno gli occhiali AR per osservare un modello 3D che fluttua sul tavolo mentre l'insegnante, a migliaia di chilometri di distanza, spiega loro i principi di progettazione alla base dell'opera.

I rappresentanti del servizio clienti si riuniranno in VR per simulare vari scenari e ottenere feedback dettagliati sul linguaggio del corpo e su altri segnali emotivi.

Tutti noi sappiamo che spesso il modo migliore per imparare non è solo ascoltare, ma fare. E nel mondo complesso in cui viviamo oggi, lo studio rischia di finire al termine del nostro percorso formativo ufficiale. È invece importante continuare a formarsi per tutta la vita. Il metaverso fornirà ai lavoratori di tutto il mondo e di ogni settore la possibilità di osservare i migliori professionisti di un dato ambito, affiancandoli e imparando da loro. Preparati ad accogliere l'era dei mentori nel metaverso.

4. Tutto lo spazio di cui hai bisogno

4. Tutto lo spazio di cui hai bisogno

Quando lavoriamo, molti di noi ascoltano la musica per ottenere la giusta concentrazione per svolgere le mansioni che ci vengono affidate. Nel metaverso la possibilità di plasmare l'ambiente in cui ci troviamo sulla base del nostro lavoro andrà ben oltre l'utilizzo della musica.

Potremo infatti creare nuovi spazi VR e AR ottimizzati per vari tipi di compiti e accedervi. Hai bisogno di concentrarti e lavorare in maniera più intensa su un progetto creativo? C'è una stanza VR pensata proprio per questo. Devi fare un brainstorming con il tuo team e proporre idee creative? Usa la realtà aumentata per aggiungere elementi digitali dinamici alla stanza per le conferenze che usi quotidianamente e che ti è stata assegnata.

La convinzione che l'ambiente fisico che ci circonda non sia infinitamente malleabile è così radicata in noi che non ci soffermiamo mai a metterla in discussione. Il metaverso spazza via questo limite.

Grazie agli strumenti creativi, potremo plasmare e perfezionare lo spazio in cui ci troviamo in modo che risponda alle nostre esigenze e preferenze. Non hai tempo per tutto questo? Lascia che siano gli altri creator a fornirti gli spazi di cui hai bisogno. E mano a mano che impareremo sempre più come ottimizzare le stanze per specifiche tipologie di compiti, ad esempio per quanto riguarda le dimensioni, i colori, la musica e molto altro, queste diventeranno sempre più efficaci.

“Il metaverso fornirà ai lavoratori la possibilità di osservare i migliori professionisti di un dato settore, affiancandoli e imparando da loro.”

5. Un accesso equo

5. Un accesso equo

Oggigiorno il lavoro prevede spesso una gerarchia a livello di spazi.

Ci sono ambienti riservati alla dirigenza, come la sede centrale, l'ultimo piano e gli spazi adibiti alle riunioni del consiglio di amministrazione. Molto spesso queste aree, specialmente nelle grandi organizzazioni, servono per tenere i dirigenti senior separati dal personale operativo: filiali, reparti produzione, centri di smistamento e molto altro.

Il metaverso invece permette, in maniera del tutto nuova e radicale, una maggiore democrazia in termini di spazi e presenza fisica. Non si tratta di una rivoluzione solo sul piano pratico, ma anche dal punto di vista della cultura aziendale.

Per la prima volta abbiamo la possibilità di creare spazi che consentano a tutti un accesso equo, anche all'interno di organizzazioni dislocate in ogni parte del mondo. Ciò significa che chiunque può condividere la stessa stanza con i dirigenti senior. Grazie al metaverso il personale operativo può, ad esempio, bere un drink dopo il lavoro con il CEO.

Ci troviamo in un decennio in cui le tradizionali culture aziendali stanno cambiando. Ora più che mai i dirigenti sono consapevoli della necessità di abbattere le vecchie barriere esistenti tra i membri del personale e di ascoltare le opinioni di ognuno. Gli spazi condivisi del metaverso, e le opportunità che questi offrono per riunire le persone in nuovi modi, giocano un ruolo cruciale per attuare questo cambiamento.

Non perderti le novità

Ricevi le ultime notizie e gli insights dal personale operativo.

Inviando questo modulo, accetti di ricevere comunicazioni e-mail relative alle iniziative di marketing da Facebook, tra cui notizie, eventi, aggiornamenti e promozioni. Puoi revocare il consenso e decidere di annullare l'iscrizione a questo servizio in qualsiasi momento. Confermi inoltre di aver letto e accettato le condizioni sulla privacy di Workplace.

=

Argomenti correlati

Scopri tutte le ultime novità di Workplace su Newsroom.

Scopri di più
Questo articolo ti è stato di aiuto?
Grazie per il tuo feedback

Argomenti correlati

Scopri tutte le ultime novità di Workplace su Newsroom.

Scopri di più

Post recenti

Cultura | 11 minuti di lettura

Cultura di Workplace: come creare una cultura positiva e aumentare la produttività

La cultura di Workplace è ancora più importante in un mondo caratterizzato dal lavoro da remoto e ibrido. Scopri in cosa consiste la cultura di Workplace e come migliorarla.

Cultura | 8 minuti di lettura

Cosa sono i valori aziendali e perché sono importanti?

I valori aziendali guidano i dipendenti e generano fiducia nei clienti. Scopri come sviluppare e comunicare i valori della tua organizzazione.

Cultura | 8 minuti di lettura

I 4 tipi di cultura aziendale: qual è quella migliore per la tua azienda?

L'identità della tua organizzazione è una combinazione unica di culture aziendali. Ecco come identificarle e sfruttarne i punti di forza.