Integrazioni
Autorizzazioni
Questo articolo è rivolto unicamente agli utenti di Workplace Essential e Workplace Advanced.
Per controllare a quali autorizzazioni hanno accesso le integrazioni che hai attivato:
  1. Dal Pannello di amministrazione, clicca su Integrazioni > Autorizzazioni e dati.
  2. Da qui, potrai vedere tutte le integrazioni attivate nella tua community. Se clicchi sulle singole integrazioni, potrai vedere a quali autorizzazioni hanno accesso. Potrai anche modificare tali autorizzazioni.
Nota: per un token d'accesso all'integrazione personalizzato, le autorizzazioni che non sono state usate negli ultimi 60 giorni verranno revocate e verrà inviata una notifica agli amministratori della community. Gli amministratori vedranno una notifica nell'Integrations Permissions Panel (Pannello autorizzazioni delle integrazioni) nel Pannello di amministrazione dove le autorizzazioni per un'integrazione personalizzata sono state modificate seguendo questa procedura.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Integrazioni di terzi
Questo articolo è rivolto unicamente agli utenti di Workplace Essential e Workplace Advanced.
Nota: nel caso in cui tu riceva una notifica da Workplace riguardante le integrazioni che non hanno superato la nostra procedura di verifica aggiornata, scopri di più qui.
Le integrazioni di terzi sono integrazioni tra Workplace e altri strumenti SaaS. Le integrazioni di terzi sono uniche e si trovano nei gruppi e in Workplace Chat. Consentono di condividere facilmente contenuti su Workplace, ricevere notifiche automatiche o completare flussi di lavoro.
Le integrazioni di terzi vengono abilitate da un amministratore di sistema nel pannello di amministrazione nella tab Integrazioni. Una volta abilitata, l'integrazione sarà disponibile solo per i gruppi identificati dall'amministratore di sistema.
Per visualizzare tutte le integrazioni di terzi, accedi alla nostra directory delle integrazioni.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Questo articolo è rivolto unicamente agli utenti di Workplace Essential e Workplace Advanced.
Puoi vedere tutte le integrazioni di terzi nella nostra directory delle integrazioni.
Queste integrazioni vengono rese disponibili solo dopo aver stipulato un contratto con Facebook, aver superato un test funzionale del team di Workplace e aver superato un controllo di sicurezza di un ente esterno.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Questo articolo è rivolto unicamente agli utenti di Workplace Essential e Workplace Advanced. Solo un amministratore di sistema può abilitare e disabilitare le integrazioni di terzi.
Le integrazioni di terzi vengono configurate nel Pannello di amministrazione dalla tab Integrazioni. Anche se il funzionamento e l'accesso di ogni integrazione sono diversi, il processo di configurazione è il seguente:
  1. Clicca sull'integrazione che desideri aggiungere.
  2. Determina se tutti o solo alcuni gruppi possono avere accesso all'integrazione.
  3. Controlla le autorizzazioni concesse all'integrazione al momento dell'abilitazione.
  4. Clicca su Aggiungi.
  5. Completa l'autenticazione nell'app di terzi.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Questo articolo è rivolto unicamente agli amministratori di Workplace Essential e Workplace Advanced.
Nota: nel caso in cui tu riceva una notifica da Workplace riguardante le integrazioni che non hanno superato la nostra procedura di verifica aggiornata, scopri di più qui.
Gli amministratori di sistema possono aggiungere, gestire e rimuovere le integrazioni in qualsiasi momento. La creazione di report per le integrazioni di Workplace è disponibile nel pannello di amministrazione in Integrazioni > Permissions and Data (Autorizzazioni e dati). Qui un amministratore può visualizzare tutte le integrazioni, vedere in quali gruppi sono abilitate, controllare le autorizzazioni, esportare i registri attività dell'API e disabilitare le integrazioni in qualsiasi momento.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Gli utenti possono richiedere un'integrazione accedendo alla tab Integrazioni nella sezione Esplora del proprio account o da post contenenti link a fornitori di contenuti.
Quando un utente richiede un'integrazione, la richiesta passa a un amministratore del sistema. Per vedere tutte le integrazioni richieste e chi ha effettuato la richiesta, gli amministratori del sistema possono accedere alla tab Integrazioni del Pannello di amministrazione. Gli amministratori del sistema possono scegliere di installare l'integrazione o di contrassegnare la richiesta come visualizzata. Gli amministratori del sistema possono disabilitare le richieste.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Integrazioni di archiviazione cloud
Se sei un amministratore di Workplace Essential o Workplace Advanced, puoi abilitare le integrazioni di archiviazione cloud con Box, Dropbox, Quip, Google Drive e Microsoft OneDrive.
Se usi Workplace Standard puoi collegare un gruppo di Workplace a una cartella in Dropbox, Google Drive, Microsoft SharePoint e Microsoft OneDrive.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Se sei un amministratore di Workplace Advanced, puoi abilitare le integrazioni dei servizi di archiviazione cloud visitando la directory delle integrazioni e cliccando su Aggiungi a Workplace.
Dopo aver configurato l'integrazione di un servizio di archiviazione cloud, i membri della community vedranno tale integrazione nella tab Integrazioni dei gruppi di cui sono amministratori. Gli amministratori dei gruppi potranno collegare una cartella archiviata nel cloud al proprio gruppo di Workplace.
Se usi Workplace Essential, puoi abilitare l'integrazione di un servizio di archiviazione cloud accedendo alla tab Integrazioni all'interno di un gruppo di Workplace di cui sei amministratore. Da qui, puoi collegare una cartella del servizio di archiviazione cloud al gruppo di Workplace.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Le integrazioni per l'archiviazione cloud forniscono una serie di vantaggi:
  • Quando una persona condivide un link a un file o a un documento archiviato in un servizio di archiviazione cloud, le persone autorizzate a visualizzarlo vedranno un'anteprima e/o il titolo del file o del documento. Cosa le persone vedono esattamente dipende dal tipo di file, dal servizio di archiviazione cloud e dalle autorizzazioni che la persona ha per il file o documento.
  • Potresti anche vedere il logo del servizio di archiviazione cloud nello strumento di composizione del gruppo sul web e su dispositivi mobili. Cliccando sul logo si apre una finestra che ti permette di accedere ai file e alle cartelle archiviate nel servizio cloud. Puoi anche cercare in più servizi di archiviazione cloud utilizzando la casella di ricerca in alto nella finestra. Quando hai trovato il file che vuoi condividere, un link al file verrà aggiunto al tuo post nello strumento di composizione.
  • Puoi collegare una cartella di un servizio di archiviazione cloud a un gruppo su Workplace.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Verrà generata un'anteprima dei file PPT, PPTX, DOC, DOCX e PDF. Ogni pagina verrà mostrata come immagine. Verrà generata un'anteprima anche dei documenti e delle presentazioni Google. Gli altri tipi di file supportati dal tuo fornitore di servizi cloud verranno mostrati sotto forma di icona con il titolo del file o del documento.
Se abilitati, file e documenti archiviati su Box verranno visualizzati nella finestra di anteprima di Box sul web.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Se un file è pubblico per tutti i membri della tua organizzazione, i colleghi che hanno abilitato l'integrazione di archiviazione cloud per il loro account Workplace vedranno un'anteprima RTF e/o il titolo del file. Se il file non è pubblico, visualizzeranno una richiesta di connessione del proprio account per stabilire se dispongono delle autorizzazioni per visualizzare il titolo e/o un'anteprima tramite Workplace.
Workplace mostrerà l'anteprima e/o il titolo del file solo alle persone che hanno l'autorizzazione a visualizzarlo. Se una persona non ha abilitato l'integrazione, potrà abilitarla per visualizzare le anteprime.
Nota: le anteprime dei file di integrazione dei contenuti non funzionano nei gruppi per più aziende. Tuttavia, i file saranno visibili come URL.
Tieni presente che se un file è criptato o protetto da password, non ne verrà mostrata l'anteprima.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Se modifichi un file archiviato in un servizio di archiviazione nel cloud dopo averlo condiviso su Workplace, gli aggiornamenti apportati al titolo e alla descrizione verranno visualizzati immediatamente su Workplace. Tuttavia, le immagini dell'anteprima rimarranno uguali, in quanto vengono acquisite al momento della creazione del post.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Ecco cosa succede se cambi l'autorizzazione di un file da privato/accessibile per alcuni in pubblico per tutti i membri della tua azienda.
  • Per gli utenti di Workplace Advanced:
Dato che il file non era pubblico per tutti al momento della creazione del post, tutte le persone vedranno solo l’icona del tipo di file e una finestra dove verrà loro richiesto di dare conferma della propria autorizzazione a visualizzare il file. Solo le persone che hanno l'autorizzazione potranno vedere l'anteprima del file e aprirlo. Se cambi l'autorizzazione in "pubblico", l'anteprima non sarà modificata, ma il file potrà essere aperto da tutti.
  • Per gli utenti di Workplace Essential:
Solo i colleghi che dispongono dell'autorizzazione e hanno attivato l'integrazione potranno vedere l'anteprima del file e aprirlo. Se cambi l'autorizzazione in "pubblico", l'anteprima non sarà modificata, ma il file potrà essere aperto da tutti. Se una persona non ha attivato l'integrazione, potrà farlo dalla relativa opzione e vedrà le anteprime dei file a partire dal momento dell'attivazione.
Se cambi l'autorizzazione del file da pubblico, ovvero tutti i membri della tua azienda possono aprirlo, in privato/accessibile per alcuni:
  • Per gli utenti di Workplace Advanced:
Dato che il file era pubblico per tutti al momento della creazione del post, l'anteprima e/o il titolo del file saranno visibili a tutti. Se cambi l'autorizzazione in privato/accessibile per alcuni, le anteprime che mostrano immagini rimarranno uguali, in quanto vengono acquisite al momento della creazione del post. Tuttavia, solo le persone che ne hanno l'autorizzazione potranno aprire il file quando cliccano sul link. Agli utenti potrebbe essere richiesto di effettuare l'accesso al fornitore di servizi cloud.
  • Per gli utenti di Workplace Essential:
Come sopra se le integrazioni sono attive.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Questo articolo è rivolto unicamente agli amministratori di Workplace Essential e Workplace Advanced.
L'integrazione Google Drive consente alle persone di condividere senza difficoltà i file da Drive direttamente su Workplace sul web e sui dispositivi mobili. Permette inoltre le anteprime autorizzate, in modo che le persone possano visualizzare altre informazioni su un file di Drive senza uscire da Workplace. Puoi collegare una cartella di Drive a un gruppo di Workplace per consentire ai team di accedere facilmente ai propri file e vedere chi sta lavorando a cosa.
Dal computer:
  1. Accedi alla directory delle integrazioni di Workplace.
  2. Seleziona Google Drive.
  3. Clicca su Aggiungi a Workplace.
  4. Nella finestra di dialogo popup che viene visualizzata, clicca su Installa.
  5. Accedi al tuo account G Suite. Devi essere un amministratore G Suite della tua organizzazione.
  6. Quando ti viene chiesto se desideri concedere a Workplace di Facebook l'accesso al tuo account Google, clicca su Consenti.
  7. Tornerai a Workplace e l'integrazione Google Drive risulterà abilitata per ogni persona della community.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Questo articolo riguarda esclusivamente gli amministratori di Workplace Essential e Workplace Advanced.
L'integrazione Box consente alle persone di condividere facilmente i file da Box direttamente su Workplace sul web e sui dispositivi mobili. Permette inoltre le anteprime autorizzate, in modo che le persone possano visualizzare altre informazioni su un file di Box senza uscire da Workplace. Puoi collegare una cartella di Box a un gruppo di Workplace per consentire ai team di accedere facilmente ai propri file e vedere chi sta lavorando a cosa.
Nota: devi essere l'amministratore principale del tuo account Box per configurare l'integrazione di Box.
Ecco cosa fare da un computer se sei un amministratore di Workplace Advanced:
  1. Accedi alla directory delle integrazioni di Workplace.
  2. Seleziona Box.
  3. Clicca su Aggiungi a Workplace.
  4. Visualizzerai una finestra popup. Copia l'API Key dalla pagina. Devi inserirla nella console di amministrazione di Box.
  5. In una nuova finestra, accedi alla pagina App personalizzate nella console di amministrazione di Box.
  6. In App personalizzate, seleziona il pulsante Authorize New App (Autorizza nuova app).
  7. Inserisci l'API Key copiata da Workplace e seleziona Next (Avanti). Conferma l'integrazione selezionando Autorizza nella schermata successiva.
  8. Accedi alla pagina Account Info (Informazioni sull'account) in Box e copia l'ID aziendale.
  9. Torna a Workplace e inserisci l'ID aziendale nel popup di installazione di Box.
  10. Clicca su Installa: la finestra di dialogo si chiude e l'integrazione di Box viene abilitata per tutti i membri della community.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Questo articolo è rivolto esclusivamente agli amministratori di Workplace Essential e Workplace Advanced.
L'integrazione OneDrive consente alle persone di condividere senza difficoltà i file da OneDrive direttamente su Workplace sul web e sui dispositivi mobili. Permette inoltre le anteprime autorizzate, in modo che le persone possano visualizzare altre informazioni su un file di OneDrive senza uscire da Workplace. Puoi collegare una cartella di OneDrive a un gruppo di Workplace per consentire ai team di accedere facilmente ai propri file e vedere chi sta lavorando a cosa.
Se sei un amministratore:
  1. Accedi alla directory delle integrazioni di Workplace.
  2. Seleziona OneDrive.
  3. Clicca su Aggiungi a Workplace.
  4. Nella finestra di dialogo popup che viene visualizzata, clicca su Installa.
  5. Accedi al tuo account Microsoft. Per completare la procedura avrai bisogno di un account amministratore.
  6. Quando ti viene chiesto se desideri concedere a Workplace di Facebook l'accesso al tuo account, clicca su Consenti.
  7. La finestra di dialogo si chiude e l'integrazione OneDrive viene abilitata per tutti i membri dell'organizzazione.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
L'integrazione Quip semplifica la condivisione di contenuti da Quip su Workplace sul web e su dispositivi mobili. Permette inoltre le anteprime autorizzate, in modo che le persone possano visualizzare altre informazioni su un documento di Quip senza uscire da Workplace. Puoi collegare una cartella di Quip a un gruppo di Workplace per consentire ai team di accedere facilmente ai propri documenti e vedere chi sta lavorando a cosa.
Nota: per eseguire questa procedura, devi essere l'amministratore principale della tua organizzazione in Quip.
  1. Accedi alla directory delle integrazioni di Workplace.
  2. Seleziona Quip.
  3. Clicca su Aggiungi a Workplace. Verrà visualizzata una finestra di dialogo.
  4. In una nuova finestra, accedi al pannello di amministrazione di Quip.
  5. Seleziona Create API Key (Crea chiave API).
  6. Assegna un nome al servizio e salvalo per generare ID cliente e chiave segreta.
  7. Immetti ID cliente e chiave segreta nella finestra di dialogo visualizzata al passaggio 3.
  8. Clicca su Installa.
  9. La finestra di dialogo si chiude e l'integrazione Quip viene abilitata per tutti i membri dell'organizzazione.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
L'integrazione Dropbox consente alle persone di condividere facilmente i file da Dropbox direttamente su Workplace sul web e sui dispositivi mobili. Permette inoltre le anteprime autorizzate, in modo che le persone possano visualizzare altre informazioni su un file di Dropbox senza uscire da Workplace. Puoi collegare una cartella di Dropbox a un gruppo di Workplace per consentire ai team di accedere facilmente ai propri file e vedere chi sta lavorando a cosa.
  1. Accedi alla directory delle integrazioni di Workplace.
  2. Seleziona Dropbox.
  3. Clicca su Aggiungi a Workplace.
  4. Viene visualizzata una finestra di dialogo. Clicca su Installa.
  5. Accedi al tuo account Dropbox.
  6. Quando ti viene chiesto se desideri concedere a Workplace from Facebook l'accesso al tuo account Dropbox, clicca su Consenti.
  7. La finestra di dialogo si chiude e l'integrazione Dropbox viene abilitata per tutti i membri dell'organizzazione.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?
Questo articolo è rivolto esclusivamente agli amministratori di Workplace Essential e Workplace Advanced.
L’integrazione SharePoint consente alle persone di condividere i contenuti da SharePoint Online direttamente su Workplace sul web e sui dispositivi mobili. Inoltre consente le anteprime autorizzate affinché le persone possano visualizzare altre informazioni su contenuti di SharePoint Online come documenti, pagine e file senza uscire da Workplace. Infine, permette di collegare una cartella di SharePoint Online a un gruppo di Workplace affinché i team possano accedere facilmente ai propri file e vedere chi sta lavorando a cosa.
Se sei un amministratore:
  1. Accedi alla directory delle integrazioni di Workplace.
  2. Seleziona SharePoint.
  3. Clicca su Aggiungi a Workplace.
  4. Nella finestra di dialogo popup che segue, clicca su Installa.
  5. Accedi al tuo account Microsoft. Per completare la procedura avrai bisogno di un account amministratore.
  6. Quando ti viene chiesto se desideri concedere a Workplace di Facebook l'accesso al tuo account, clicca su Consenti.
  7. La finestra di dialogo si chiude e l'integrazione SharePoint viene abilitata per tutti i membri dell'organizzazione.
Nota: i tuoi colleghi potranno vedere solo un'anteprima del file che hai condiviso se hanno già ottenuto le autorizzazioni appropriate in SharePoint. Se non riescono a visualizzare il contenuto in SharePoint, non verrà mostrata alcuna anteprima su Workplace.
Questa informazione ti è stata d'aiuto?