Gestione degli account utente dai cloud identity provider
Questo articolo è rivolto unicamente agli utenti di Workplace Advanced.
L'utilizzo di un cloud identity provider agevola notevolmente la gestione automatizzata degli account su Workplace. I nostri partner di gestione degli accessi e delle identità garantiscono i seguenti vantaggi:
Mantenimento dei dati degli utenti in modo centralizzato. Connetti il tuo archivio di identità principale (ad es. Microsoft Active Directory oppure Oracle Directory Server) a una directory cloud per sincronizzare gli account utente tra le applicazioni, compreso Workplace. Un agente o plug-in del cloud identity provider sincronizza le modifiche dall'archivio di identità principale in una replica in cloud.
Sistema di archiviazione unificato. Mantieni in ordine l'archivio di identità principale tenendo sotto controllo chi si unisce all'organizzazione e chi la abbandona.
Sincronizzazione delle modifiche dell'account con Workplace. Le informazioni sull'account utente e le modifiche dello stato sono sincronizzate tra il cloud identity provider e Workplace; ciò elimina la necessità di gestire manualmente gli utenti che si uniscono all'organizzazione e quelli che la abbandonano.
Per iniziare, segui la procedura descritta qui con cui un amministratore di sistema crea un'app di integrazione personalizzata per effettuare il provisioning degli account utente. Questa procedura ti permetterà di ottenere i valori seguenti, necessari per completare la configurazione:
  • Token d'accesso: il token d'accesso che consente a un'applicazione di gestire gli account.
  • URL SCIM: l'endpoint dell'API usata da un'applicazione cloud per gestire gli account.
  • ID della community: l'ID della tua organizzazione, che consente a un'applicazione cloud di distinguere le istanze di Workplace.
Successivamente, segui le indicazioni fornite dal tuo cloud identity provider.
Tieni presente che Workplace si integra in modo nativo con i partner seguenti:
Questa informazione ti è stata d'aiuto?